Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

FacebookTwitterLinkedinRSS Feed

La causa ben precisa dei crampi muscolari è sconosciuta ma alcuni ricercatori sostengono derivi da un affaticamento muscolare che porta ad anomalie nei meccanismi che controllano la contrazione muscolare. Ovviamente ci sono altri fattori che condizionano l'organismo come lavorare, il calore intenso e la disidratazione. Alcuni tipi di allenamento, come quelli anaerobici (come ad esempio gli scatti nella corsa) impoveriscono rapidamente di ossigeno il muscolo, con conseguente accumulo di prodotti di scarto, e questo causa uno spasmo, quando inizia un crampo, il midollo spinale stimola il muscolo a rimanere contratto. I crampi insorgono con più frequenza nella stagione calda perché il sudore drena i liquidi del corpo e con esso i sali minerali come il potassio, il magnesio e il calcio, la diminuzione di queste sostanze causa lo spasmo del muscolo posto ad uno stress intenso.

                                                                                                       

Per quanto riguarda i crampi notturni che sono sempre contrazioni involontarie improvvise e dolorose, ed il rischio di soffrire di crampi notturni aumenta con l’età può colpire anche le donne incinte tuttavia non hanno alcuna causa evidente ed a volte potrebbero essere collegati ad:  

- Alcolismo

- Morbo di Addison

- Uso di farmaci per il controllo della pressione alta

- Cirrosi

- Diarrea

- Diabete di tipo 2 

- Uso di diuretici

- Squilibrio elettrolitico

- Ipotiroidismo

- Insufficienze renale cronica

- Affaticamento muscolare

Il trattamento dei crampi è molto semplice, di solito vanno via da soli senza aver bisogno di un medico seguendo alcuni semplici accorgimenti, come smettere di fare qualsiasi attività che abbia innescato il crampo, allungare delicatamente e massaggiare il muscolo con il crampo, tenendolo in posizione allungata fino a quando il crampo si ferma ed infine applicare calore sui muscoli tesi e contratti, o ghiaccio sui muscoli dolenti e rilasciati. Per evitare crampi in futuro, bisogna lavorare costantemente per ottenere una migliore forma fisica generale. Fate esercizi di stretching regolari prima e dopo l'allenamento per allungare i gruppi muscolari più suscettibili ai crampi. Ricordare di assumere il giusto quantitativo di liquidi e quindi di bere sia prima, durante che dopo la pratica sportiva (le bevande che contengono aggiunte di sali minerali sono di aiuto). Inoltre l'idratazione è il 30% della prestazione, quindi fondamentale.

                                                                                                                 

Alcuni cibi fondamentali per evitare i crampi sono sicuramente il magnesio, il potassio e il calcio quindi alimenti come banane, verdure, uova e yogurt non dovrebbero mai mancare nelle diete.

                                                                                                                                                                                                                                                                                        Dott. Francesco Del Zotti