Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

FacebookTwitterLinkedinRSS Feed

L’allenamento anaerobico si divide in meccanismi che sono alattacido e lattacido. Il primo  è il sistema energetico utilizzato nelle attività che richiedono grande velocità e potenza per brevissima durata ( 8-10 sec) come salti, scatti, sollevamento pesi. Il suo nome è dovuto alla mancata richiesta di ossigeno (anaerobico), e alla mancata produzione di acido lattico (alattacido).  Il secondo invece è il sistema energetico utilizzato nelle attività che richiedono forza e resistenza per un tempo attorno ai 60 secondi. Il suo nome è dovuto alla mancata richiesta di ossigeno (anaerobico), e alla produzione acido lattico (lattacido). La capacità anaerobica può essere valutata misurando alcuni parametri specifici dei meccanismi energetici che stanno alla base del lavoro muscolare compiuto in assenza di ossigeno. Uno di questi parametri è il livello di lattato nel sangue inteso come concentrazione, il livello di lattato nel sangue si mantiene basso fino a che il consumo di ossigeno rimane al di sotto del 55% del massimo consumo di ossigeno dell’atleta, dopodiché inizia ad aumentare. L’allenamento anaerobico può essere classificato in allenamento della velocità ed allenamento di resistenza alla velocità.

                                                                                                    

                                                                                                                                                                                                                                                    Dott. Francesco Del Zotti