Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

FacebookTwitterLinkedinRSS Feed

 Il calcio di oggi richiede intensità e rapidità d'esecuzione, movimenti e gesti tecnici a velocità massimali. Ma nei più piccoli si può allenare l'intensità?

La mia risposta è sì;

la base è sempre la comunicazione, il nostro obiettivo primario è quello di riuscire a non far calare la concentrazione ai nostri piccoli campioni,durante l'esercitazione. Questo è possibile solo se stimoliamo sempre la loro fantasia, abbattiamo i tempi morti e cerchiamo di diminuire il più possibile il tempo di sosta in fila. 

Riporto un esempio pratico;

-Piccoli amici 2*anno 2008

-obiettivo controllo orientato

-20 bambini, 4 file da 5 (10 X mister)

Esercizio proposto:

Passaggio al mister che ripassa la palla al calciatore e mostra un colore. Il calciatore dovrà effettuare un controllo orientato nella porticina dello stesso colore mostrato, e calciare in porta. Dopo il tiro, raccogliere il pallone ed effettuare l'esercizio nella stazione del colore mostrato. 

                                                                                                       

Nell'esercizio descritto, grazie alla psicocinetica riusciamo a mantenere alta la concentrazione, dopo il controllo orientato i bambini concludono l'esercizio con il tiro in porta (non dimentichiamo che il divertimento è fondamentale) ed infine il rientro in fila non è passivo, ma lo rendiamo attivo grazie a dei circuiti motori (meglio se lasciamo decidere a loro come svolgerli, in modo da aumentare la capacità decisionale). Non commettiamo l'errore di fare un' esercitazione e poi chiuderla nel dimenticatoio; i piccoli hanno bisogno di metabolizzare l'esercizio, quindi riproponiamolo per 3/4 allenamenti, ovviamente aggiungendo varianti in modo da non farlo risultare monotono.

                                                                                                                                                                                                                                                               Marco Guida